Cosa sono le cure palliative

Per cure palliative si intende “l’insieme degli interventi terapeutici, diagnostici e assistenziali, rivolti sia alla persona malata sia al suo nucleo familiare, finalizzati alla cura attiva e totale dei pazienti la cui malattia di base, caratterizzata da un’inarrestabile evoluzione e da una prognosi infausta, non risponde più a trattamenti specifici” (Legge 38/2010)

Le cure palliative sono dunque, quell’insieme di cure, non solo farmacologiche, rivolte alla dimensione fisica, psicologica, sociale e spirituale, che hanno lo scopo di migliorare quanto più possibile la qualità della vita della persona malata e dei suoi familiari.
Il termine palliativo deriva dal latino ‘pallium’, significa mantello, come il mantello che cinge tutto il corpo proteggendolo. Così, le cure palliative si prendono cura dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari quando la malattia si fa irreversibile, è caratterizzata da una progressiva perdita di autonomia e dal manifestarsi di disturbi fisici, come per esempio il dolore, ed emotivi.
In questa fase, così detta avanzata della malattia, diventa indispensabile controllare la sofferenza non solo fisica ma anche psicologica, sociale e spirituale.

Testo integrale della LEGGE 38/2010